Roma: la magia della (ri)scoperta con More of Rome

Roma: la magia della (ri)scoperta con More of Rome

“Meglio morì sazi che campà digiuno”. “Chi beve solo acqua ha un segreto da nasconne”. Le scritte erano sul muro, in alto, a vegliare sugli ospiti e a ricordare loro di godersi il momento. Le pareti erano ricoperte di tovaglioli di carta piegati a metà, gialli e rossi. Su ognuno di essi un disegno, un pensiero o un’idea, scritti con una penna in svariate lingue del mondo. Continua a leggere “Roma: la magia della (ri)scoperta con More of Rome”